I baffi sono l’ultima tendenza di quest’anno e stanno incontrando il favore di chi è restio a farsi crescere la barba.
I baffi stanno davvero spopolando: spesso se sfogliamo Instagram, possiamo notare molti ragazzi sfoggiare il baffo e farne bella mostra nelle varie foto.
È sicuramente più impegnativo rispetto alla classica barba e non a tutti stanno bene, ma con alcuni piccoli accorgimenti potremmo adattarli a tutti i tipi di viso.
Il problema principale del baffo è quello di riuscire a farlo crescere, perché purtroppo ad alcuni crescono con delle zone prive di peluria. Per risolvere questo problema, se è una cosa lieve, basterà aspettare che cresca un po’ e pettinarlo, coprendo cosi i buchi.

Quando far crescere i baffi e a cosa bisogna stare attenti?

Ora ve lo spiegherò:

  1. viso curato e ben rasato (oppure in alternativa barba quasi rasata, la classica dei 2/3 giorni come lunghezza massima consentita)
  2. le sopracciglia devono essere sistemate bene, con una bella forma; questo non implica ad ali di gabbiano, semplicemente devono essere armoniose
  3. capelli in ordine, puliti e pettinati
  4. il vestiario è molto importante, dovrà essere curato e giovanile per non darvi un aspetto fuori moda e trasandato
  5. accessori molto importanti: cappelli, scarpe e occhiali completeranno al meglio lo stile.

 

Qualche tipologia di baffo
    1. Baffibaffi al naturale: sono quelli che si adattano a quasi tutte le forme del viso; crescono in un mese, sono molto portabili perché non modificano troppo il nostro viso e vanno bene a chi vuole entrare per la prima volta nel mondo dei baffi

 

    1. Baffibaffi chevron: sono i più difficili da portare e da far crescere; per questo tipo di baffo è molto importante averlo pieno senza buchi e avere un viso molto maschile

 

    1. Baffibaffi a pennetta: il tipico baffo per uomini dai 40 anni in su; sconsigliato ai più giovani a meno che non abbiate un vestiario molto elegante e ricercato. Resi famosi da Clark Gable

 

    1. Baffibaffi a ferro di cavallo: adatti per persone muscolose e corpulente; difficili da portare, e non di moda, sono in voga maggiormente in America. Resi celebri da Hulk Hogan

 

  1. Baffibaffi a manubrio: sono quelli più di moda in questo periodo; forse anche i più belli da vedere, sono però difficili da far crescere in quanto richiedono una crescita di circa 3 mesi;  è importante arricciarli nel frattempo.

 

Come curare i baffi

BaffiLa cura dei baffi non è un aspetto da sottovalutare: vanno lavati dopo aver mangiato, pettinati, in alcuni casi utilizzando anche il balsamo per ammorbidirli, e vanno regolati di frequenza per averli sempre perfetti. Essendo al centro del viso non vanno assolutamente trascurati; nel caso, meglio affidarci a un barbiere professionista, soprattutto nella fase di crescita quando è importante dare la forma giusta.

Come avete ormai capito, i baffi non sono per tutti: se siete persone a cui piace essere notate, allora è il caso che iniziate a dare libero sfogo alla vostra creatività rispettando tutti i consigli.