Oggi voglio parlarvi di questo fantastico calzaturificio Disimone, un’eccellenza italiana che produce scarpe fin dal 1960, pronta a soddisfare ogni vostra richiesta nella scelta del pellame e colori, ma anche in caso di problemi fisici come un alluce valgo, oppure scarpe fuori misura che non sono sempre facili da trovare nei consueti negozi.

La vera specialità di questa azienda italiana è quella di creare scarpe con rialzo che ci permette così di guadagnare qualche centimetro prezioso senza rinunciare alla qualità ed estetica; inoltre tutte le loro scarpe sono realizzate con tomaie in vera pelle ovina e bovina, suole in cuoio italiano e fodere in vera pelle di vitello o capretto.

Diciamo la verità, l’altezza per noi uomini è sempre un cruccio, ma grazie a queste fantastiche calzature possiamo guadagnare fino a 7 cm in più, senza far notare alle persone che stiamo indossando scarpe con il rialzo.

Io ho avuto modo di provare il modello Dandy che, oltre ad essere esteticamente perfetto e curato nei minimi dettagli, ha una comodità inimmaginabile, attutisce perfettamente l’impatto con il suolo e non stanca il piede nemmeno dopo alcune ore di utilizzo.

Nella mia scelta di oggi, come vi anticipavo, ho indossato il modello Dandy, sicuramente una scarpa più elegante ma che permette anche di essere indossata con un look più giovane, come con un jeans e una giacca in pelle (come ho fatto io in questo abbinamento).

Queste scarpe, ma anche tutta la linea della Disimone, sono adatte a un pubblico non solo adulto, ma anche giovane che vuole una scarpa di una qualità superiore a quelle in commercio e magari regalarsi qualche centimetro in più per acquisire maggior sicurezza, che non guasta mai.

Nella foto indosso anche una loro cintura dello stesso materiale e colore delle scarpe, perfetto per completare il look ed essere impeccabili.

Vi invito a vedere il sito e shop online www.disimonecalzature.it e scoprire tutta la loro collezione: sono sicuro che appena vi arriveranno, sarete davvero entusiasti di indossarle quotidianamente.